CALCOLO IMU 2020

Pubblicata il 24/11/2020

CALCOLO IMU 2020 E COMPILAZIONE F24
 
IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) 
ALIQUOTE  - ANNO 2020
 
L’Imposta Municipale Propria – IMU - per gli immobili siti nel territorio di questo comune, va calcolata applicando al valore degli immobili, le stesse seguenti aliquote determinate con delibera di  Consiglio Comunale n. 18 del 12.06.2020:
 
N. TIPOLOGIA DEGLI IMMOBILI Aliquote ‰
1 Abitazione principale e relative pertinenze riconosciute tali solo nella misura massima di una unità per ciascuna categoria C/2, C6 e C/7 0,00
2 Abitazione principale classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze, riconosciute tali solo nella misura massima di una unità per ciascuna categoria C/2, C6 e C/7 0,50
 Detrazione € 200,00
3 Abitazione concessa in comodato d’uso gratuito, ai sensi della normativa vigente 0,76
 Riduzione del 50%
della base imponibile
4 Abitazione principale posseduta dai cittadini italiani iscritti all’AIRE, pensionati dal paese di residenza, a condizione che non risulti locata o data in comodato d’uso 0,00
5 Altri immobili, comprese aree edificabili 0,76
6 Immobili del gruppo catastale D, immobili produttivi 10,60
7 Fabbricati rurali ad uso strumentale all’attività agricola (D10) 0,00
8 Terreni agricoli ESENTE
9 Fabbricati costruiti e destinati dall'impresa alla vendita (c.d. fabbricati merrce 0,00
 
SCADENZA ACCONTO:                                                                                        16 GIUGNO 2020   
SCADENZA ACCONTO SOGGETTI DIFFICOLTA' ECONOMICHE DA COVID 19:  30 SETTEMBRE 2020
SCADENZA SALDO:                                                                                              16 DICEMBRE 2020    


MODALITA' DI VERSAMENTO IMU RESIDENTI ALL’ESTERO
I contribuenti non residenti in Italia, anche non titolari di conti correnti presso banche o poste italiane ai fini del pagamento IMU, possono eseguire il versamento dell'imposta dovuta, mediante l'effettuazione di un bonifico in favore del conto di Tesoreria comunale del Comune di Cattolica Eraclea, utilizzando le seguenti coordinate:
IBAN: IT19 U076 0116 6000 0101 3905722
Codice BIC/SWIFT
BPPIITRRXXX
Nella causale del versamento devono essere indicati i seguenti dati:
1) Codice fiscale del contribuente;
2) La sigla IMU, Comune di Cattolica Eraclea e il codice tributo 3918;
3) L'annualità di riferimento;
4) L'indicazione: "acconto" o "saldo".

 
Copia del bonifico deve essere inoltrata al Comune di Cattolica Eraclea, tramite:
E-mail: tributi@comune.cattolicaeraclea.ag.it
            areatributi@libero.it
               Fax: 0922 840312
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


 

ESENZIONI IMU 2020

ATTIVITÀ TURISTICHE, ALBERGHIERE E DELLO SPETTACOLO - DECRETO RILANCIO - DECRETO AGOSTO - DECRETO RISTORI


Decreto Rilancio - Articolo 177 Comma 1
Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34 - articolo 177 “Esenzioni dall'imposta municipale propria-IMU per il settore turistico” convertito con modificazioni dalla Legge 17 luglio 2020, n. 77.
In considerazione degli effetti connessi all'emergenza sanitaria da Covid-19, per l'anno 2020, non è dovuta la prima rata IMU per gli:
  • a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;
  • b) immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate;
  • c) immobili rientranti nella categoria catastale D in uso da parte di imprese esercenti attività di allestimenti di strutture espositive nell'ambito di eventi o manifestazioni (lett. b-bis aggiunta in sede di conversione).
 
DECRETO AGOSTO
Decreto Legge 14 agosto 2020, n. 104 – articolo 78 “Esenzioni dall'imposta municipale propria per il settore del turismo e dello spettacolo”
In considerazione degli effetti connessi all'emergenza sanitaria da Covid-19, per l'anno 2020, non è dovuta la seconda rata IMU per gli:
  • a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;
  • b) immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e relative pertinenze, immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate;
  • c) immobili rientranti nella categoria catastale D in uso da parte di imprese esercenti attività di allestimenti di strutture espositive nell'ambito di eventi o manifestazioni;
  • d) immobili rientranti nella categoria catastale D/3 destinati a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e spettacoli, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate;
  • e) immobili destinati a discoteche, sale da ballo, night-club e simili, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.
 
DECRETO RISTORI - D.L. 137/2020
Decreto Legge 28 ottobre 2020, n. 137 – ART. 9. (Cancellazione della seconda rata IMU)
1. Ferme restando le disposizioni dell'articolo 78 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, in considerazione degli effetti connessi all'emergenza epidemiologica da COVID-19, per l'anno 2020, non e' dovuta la seconda rata dell'imposta municipale propria (IMU) di cui all'articolo 1, commi da 738 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, concernente gli immobili e le relative pertinenze in cui si esercitano le attivita' indicate nella tabella di cui all'allegato 1 al presente decreto, a condizione che i soggetti passivi dell'IMU, come individuati dal comma 743 dell'art. 1 della Legge 27.12.2019, n.160,  siano anche gestori delle attivita' economiche indicate dalle predette disposizioni (art. 8  D.L. 30.11.2020, n. 157).

Per ogni chiarimento rivolgersi all’Ufficio Tributi tel. 0922 846920.

 

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto