Regione Sicilia

AVVISO IMPORTANTISSIMO

Pubblicata il 25/03/2020

AVVISO IMPORTANTISSIMO CHI E’ RIENTRATO IN SICILIA DALLA DATA DEL 14 MARZO IN POI, NON PUO’ USCIRE DA CASA FINO A QUANDO NON SARA’ SOTTOPOSTO A TAMPONE CON ESITO NEGATIVO
 
 
In forza dell’Ordinanza contingibile e urgente n. 7 del 20.03.2020 del Presidente della Regione Siciliana, CHIUNQUE SIA ENTRATO IN SICILIA dalla data del 14 marzo 2020 in poi HA L’OBBLIGO DI:
a) registrarsi sul sito internet www.siciliacoronavirus.it compilando integralmente il modulo informatico previsto;
b) rendere immediata dichiarazione attestante la presenza nell’Isola (comunicandone compiutamente l’indirizzo) al proprio Medico di Medicina Generale o al Pediatra di Libera Scelta, al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale competente per territorio nonché al proprio Comune di residenza o domicilio;
c) permanere in isolamento obbligatorio presso la propria residenza o domicilio, adottando una condotta improntata al distanziamento dai propri congiunti e/o coabitanti, curando di areare più volte al giorno i locali dell’abitazione;
I soggetti in isolamento non possono ricevere visite. E’ ammesso soltanto l’accesso di badanti e personale sanitario, a condizione che vengano adottate tutte le precauzioni e le cautele utili a evitare il contagio.
 
I soggetti in isolamento sono sottoposti a tampone rinofaringeo a ridosso della conclusione del termine di quarantena.
 
Il Dipartimento delle Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico dell’Assessorato della Salute della Regione Siciliana adotta le direttive del caso, secondo le modalità condivise con il Comitato Tecnico-Scientifico per l’emergenza coronavirus di cui alla disposizione n. 3 del 13 marzo 2020 del Presidente della Regione quale Soggetto Attuatore ex O.C.D.P.C. n. 630/2020. Il Dirigente Generale del Dipartimento A.S.O.E. è autorizzato a emanare un apposito avviso pubblico per il coinvolgimento di laboratori accreditati che dispongano di attrezzature adeguate, alta professionalità e che garantiscano la conformità ai protocolli dei laboratori pubblici regionali di riferimento.
La mancata osservanza degli obblighi di cui alla suddetta ordinanza comporterà le conseguenze sanzionatorie previste dall’art. 650 del codice penale sempreché il fatto non costituisca reato più grave.
 
Dalla residenza Municipale, lì 25/03/2020
     IL SINDACO
Arch. Santo Borsellino

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto